Alla scoperta della regione dei laghi

regione dei laghi 1

Lago haapavesi, Savonlinna (thanks to [carlo cravero])

Vi ricordate “acqua azzurra, acqua chiara” cantata dal celebre Battisti, indimenticato cantautore nostrano? Ebbene, egli avrebbe certamente confermato le parole delle sue canzoni se si fosse specchiato nei laghi azzurri, e chiarissimi, che vivono sotto il cielo finlandese e nella cosiddetta “regione dei laghi”!
Il turista sarà ammaliato dall’opportunità di una vacanza in riva a un lago che prevede il pernottamento in cottage, la possibilità di fare una sauna e quella di andare in barca!

E perché non decidere di fare una bellissima e rilassante crociera con i vari traghetti? Attraverserete  città e foreste su queste vie d’acqua lacustri che rispecchiano una calma millenaria, vivendo in prima persona cosa vuol dire solcare le loro acque. Per esempio, andiamo ad Hämeenlinna, famosa per il paesaggio lacustre arricchito da dorsali moreniche e incredibili parchi naturali. Questa cittadina – epicentro del design finlandese e nota per essere un centro culturale – ha dato i natali al famoso compositore Jean Sibelius. In estate vi si offrono crociere e visite guidate nel vicino Parco Nazionale, mentre annualmente nel suo affascinante castello  troverete un curato mercato medievale.

Al di là poi della singola Hämeenlinna, è tutta la Finlandia meridionale ad essere incredibile terra d’acqua di laghi e di paludi, che nel complesso coprono circa il 10% del territorio. Sono addirittura 188.000 laghi e laghetti disseminati in tutto il Paese e concentrati come detto nell’area sud occidentale.

Divisa in orientale, centrale e settentrionale, la regione dei laghi occupa il distretto di Savo, cosiddetto perché anticamente questa zona è stata fondamentale crogiolo delle etnie che venivano da est e da sud, le quali diedero origine al popolo Savo.

I laghi, di origine glaciale, hanno forme diverse e spesso sono connessi tra loro da fiumi di superficie e sotterranei. Nelle loro acque sorgono anche tante piccole isole che evocano immagini di mondi incantati.

I laghi più famosi sono il Saimaa, il Päijänne e l’Inari. I fiumi principali, dal corso breve e selvaggio, sono il Torne, il Kemi il Muonio, e l’Oulu, l’unico ad essere navigabile. Quest’ultimo più di un secolo esso è una notevole destinazione turistica – in passato frequentato e amato dall’alta società dell’allora Pietroburgo imperiale – oggi punteggiato di cottage in legno abitati dai finlandesi d’estate.

Nel video che segue potrete ammirare un tragitto in auto effettuato nei pressi di Savonlinna. Dal minuto e mezzo in poi, scoprirete come il guidatore è invaso da uno spettacolo fatto di grandi laghi, accompagnati da alberi e flora mozzafiato… l’unico problema? Se state guidando, cercate di non lasciarvi distrarre troppo da uno spettacolo di questo tipo e concentratevi sulla strada…anche con un panorama così, è meglio evitare rischi! Una volta fermati e scesi, potrete davvero gustare a pieni polmoni e pieno sguardo questo angolo di paradiso terrestre. Magari, ne resterete talmente tanto rapiti da decidere di fermarvi presso uno dei vari cottage caratteristici e vivere voi stessi una piccola favola!

Se andate in Finlandia, è impossibile non restare qualche giorno nella regione dei laghi, perdereste uno dei maggiori spettacoli che offre non solo il territorio finlandese, ma l’intero pianeta. E non si è certo così sprovveduti, vero?

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment