Il territorio e le regioni

Meta sempre più privilegiata finlandiadel turismo mondiale, la Finlandia si è aperta da tempo nella sua naturale bellezza alle rotte di arrivo e partenze sia europee che internazionali. Ma cosa offre questa splendida terra? Quali sono le attrazioni e le bellezze naturali di questo Paese del Nord al confine tra Occidente e Oriente?

Sul nostro sito scopriremo la meravigliosa terra nordica dalle infinite isole, e vi inoltrerete con noi sulle strade della Lapponia, rinomata per le renne e i salmoni.

Sono circa cinque milioni i finlandesi che abitano questa lunga striscia di terra piena di parchi nazionali (ne troviamo addirittura 35) e di laghi, diffusi per il 10% della superficie totale del Paese e in gran parte nella Finlandia dell’Est. Immergersi anima e corpo nella natura finnica significa riscoprire la parte più naturale dell’essere umano, lontano da caos e frenesia tipiche delle nostre metropoli.
Il territorio finlandese segue una linea di demarcazione regionale in varie zone legate all’impronta turistica e paesaggistica, più che amministrativa.

Quali sono le regione geografiche della Finlandia?

La più famosa di tutte è senza sapmidubbio la Lapponia che comprende aree aspre e selvagge, ma incontaminate: foreste a perdita d’occhio, la famosa tundra, le aurore boreali ed il sole di mezzanotte! Qui secondo la leggenda vivrebbe Babbo Natale con i suoi gnomi. La parte più a nord, Sapmi, è la terra del popolo Sami e delle loro renne, e il suo capoluogo è Rovaniemi.

La famosa Regione dei Laghi si trova nella parte sud-orientale ed è occupata in gran parte dal distretto di Savo. A questa regione abbiamo dedicato una pagina a parte. Storica anche la cittadina di Turku, che è stata anticamente anche capitale della Finlandia.

La regione Pohjanmaa corre lungo la costa occidentale: qui è presente soprattutto popolazione di etnia svedese, mentre spostandoci lungo la costa sud arriveremo alla capitale Helsinki,attraversando un labirinto che capiremo essere composto da miriadi e miriadi di isole già soltanto a vista d’occhio. I fiordi infatti la fanno da padrona, frastagliando e frantumando tutto il percorso costiero finlandese.

Per quanto concerne i rilievi, la Finlandia non vanta montagne molto elevate: l’unico degno di nota è l’Halti (curioso gioco di parole con l’italiano) che raggiunge i 1.328 m. E’ il monte finlandese che svetta più di tutti gli altri e si trova nella regione della Lapponia.
A completare il territorio finlandese contribuisce poi un gran numero di isole e isolotti controllati amministrativamente nel Mar Baltico. Aland è infatti il più grande arcipelago di questo mare, un paradiso naturale composto addirittura da 6.000 isole.

Ai confini, lungo l’est si corre verso la Russia, mentre ad ovest di Helsinki si prosegue verso la Svezia e la costa. La striscia costiera finlandese è particolarmente ampia tanto da snodarsi per circa 1.126 km per poi finire la sua corsa in una lingua di terra sul Mar Baltico. Questa zona della Finlandia corrisponde al Kuninkaantiela (la Strada del Re), itinerario turistico che va da Bergen, città norvegese, fino alla russa San Pietroburgo.

1 commento »

  1. Sono posti che non ci sono parole per commentare questi luoghi incantevoli

    Comment by massimo — 18 agosto 2012 @ 16:03

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment