Gli ingredienti tipici

ingredientitipici3-nauris-rapa

Nauris (rape)

Soprattutto in passato, il particolare clima freddo della Finlandia ha fatto sì che frutta e verdura fresca non fossero disponibili per nove mesi su dodici all’anno, la conseguenza di ciò è stata che si è instaurata una “dipendenza” degli ingredienti tipici dei piatti finlandesi verso i tuberi, come ad esempio rape e patate, e dal segale, considerato ingrediente tipico per il pane. Le spezie, invece, erano pochissime e le poche erbe fresche considerate in cucina si limitavano comunque ai mesi estivi. 

Non di meno, foreste e laghi sono e sono stati un’importante fonte di cibo e sono questi che esaltano i tratti distintivi della cucina finlandese tradizionale, essendo stati con la loro inesauribile fonte di risorse naturali una vera fucina di “ingredienti” per molti secoli.

Come dicevamo, la patata è l’alimento principe di accompagnamento nella cucina finlandese, poiché è sempre presente accanto alla portata di carne o di pesce: bollita, in casseruola con la panna o saltata con aglio, ridotta a purea, intinta nelle salse a base di carne e pesce, ecc. Anche la rapa, chiamata qui nauris, è molto presente.

La renna (“poro”) è tipica, ma non ha la più vasta diffusione: fresca è rara. Si può trovare in scatola oppure surgelata ovunque e proviene dagli allevamenti lapponi.

Ottima la selvaggina, tra cui è particolare ed eccellente la pernice bianca, comune il salmone (lohi), fatto alla griglia, al forno con le immancabili patate oppure essiccato (graavilohi): il salmone viene così salato da crudo e trattato con i grani di pepe rosa e aneto, due delle poche spezie utilizzate da tradizione.

ingredientitipici1silakka-aringadelbaltico

silakka (Aringa del Baltico)

Ottimi e comuni sulle tavole i piatti a base di pesce quali il luccio (hauki), il coregone (siika), il pesce persico (ahven). Buonissimi il luccioperca (kuha), l’aringa marinata (silli) e l’aringa del Baltico (silakka) e il muikku, piccolo pesce di lago.

In autunno dalle foreste si raccolgono anche funghi (sieni) come i porcini (tatit) specialmente nella Finlandia orientale, e i gallinacci (kantarelli), i lattari e tante altre specie. A primavera ci sono i korvasieni, simili alle spugnole.

ingredientitipici2-tatit-porcini

Tatit (porcini)

Bisogna dire che gli ingredienti culinari tradizionali utilizzati dai finlandesi sono molto simili a quelli svedesi, la differenza più grande è che qui vi è una maggior diffusione di alimenti senza zucchero. Ad esempio, mentre il pane di segale tradizionale svedese è arricchito di sciroppo e spezie, quello finlandese no ed – anzi – risulta essere anche un po’ amaro. Altre somiglianze si notano con gli ingredienti tedeschi e russi.

Immagini: wikimedia commons

 

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment