Specialità Gastronomiche

Molte le specialità esclusivamente appartenenti alla Finlandia.

specialitàgastronomiche1Kalakukko

Kalakukko

Partiamo dal kalakukko, pasticcio di pesce e carne di maiale in una crosta di pane di segale. La città in cui questo piatto gode di maggior popolarità è Kuopio, qui tutte le panetterie sono spcializzate nel kalakukko e si tiene anche un concorso annuale che premia la migliore realizzazione. Esternamente, appare come una grossa pagnotta di pane scuro di segale, mentre una volta aperto è umido e lascia venir fuori il suo cuore fatto di carne e di pesce. Il pesce del kalakukko varia solitamente tra pesce persico, coregone bianco e salmone. Questa specialità, se non aperta, può conservarsi anche per molto tempo per riscaldarsi successivamente in forno oppure per essere mangiato direttamente freddo. Il modo tradizionale di mangiarlo è quello di fare un grande foro nella parte superiore del kalakukko e quindi cominciare in questo modo a gustare l’interno.

specialitàgastronomiche2Lohikeitto

Lohikeitto

Altro piatto particolare è il lohikeitto, piatto a base di salmone molto comune in Finlandia. È composto da filetti di salmone bolliti assieme a patate e porri, formando così una gustosa zuppa, che va servita calda con un po’ di spezie di aneto. Alcuni usano aggiungere anche latte come ingrediente della zuppa, ma non è una versione universale.

specialitàgastronomiche3Leipäjuusto

Leipäjuusto

Proseguiamo con il joulukinkku, un prosciutto salato cotto lentamente al forno la notte prima di Natale e finiamo in bellezza con il leipäjuusto, ossia un formaggio della Lapponia cotto a fiamma. Questo formaggio viene realizzato sia con latte di mucca, che con latte di renna o di capra ed è originario della regione settentrionale. Cotto alla fiamma in padella, il suo aspetto finale è una “torta” spessa due o tre centimetri, con i caratteristici segni scuri della cottura a fiamma. Tradizionalmente, questo formaggio può anche essere essiccato e poi conservato anche per diversi anni. Il sapore che ne risulta è particolarmente delicato e viene servito a fette come contorno al caffè o come dessert. Provatelo anche con la marmellata di lakka ( mora di palude)!

E che dire dei piatti tipici di Natale? Tantissimi sformati di rape, patate, carote con aggiunta di riso, fegato, orzo, il tutto cotto al forno.

Buonissimo il karjalanpiirakka, ossia untortino di riso e patate e un’insalata di patate, sottaceti, carote (rosolli). Originario della regione della Carelia, viene oggi realizzato nell’intera Finlandia. La sua ricetta è cambiata più volte nel corso dei secoli, ed oggi vede prevalere la versione di una sottile crosta di segale che racchiude un ripieno di riso.

Il latte (maito) si beve perfino a pranzo: diffuso anche come piimä, ossia latte acido. la panna da cucina (ruokakerma) ed il burro (voi) per la preparazione di molti piatti. Utilizzata moltissimo la panna per cucinare e il burro per rosolare.

Tornando alla carne, lo stufato di renna (poron käristys) è un classico così come gli spezzatini e gli stufati di carne bovina e suina, tipici piatti della stagione fredda.

Immagini: wikimedia commons

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment