Il lago Saimaa

Saimaa è considerata l’area lacustre europea con il più grande numero di specchi d’acqua.  Sodalizio naturale e culturale tra l’est e l’ovest del Paese, a Saimaa si raggruppano 50.000 km di vie d’acqua che punteggiano deliziosamente il territorio dei mille laghi con 33mila isole da esplorare…di queste, 14mila sono disseminate nel Saimaa! Con i suoi 4400 chilometri quadrati è il più grande lago della Finlandia nonché quarto d’Europa dopo i grandi laghi russi e il Vänern svedese. La sua formazione risale a dopo la fine dell’ultima glaciazione, formatosi con lo scioglimento dei ghiacci. Le maggiori città in riva al lago sono Savonlinna , Joensuu, Mikkeli, Lappeenranta , Imatra e Varkaus. Il fiume Vuoksi, invece, scorre dal Saimaa al Lago Ladoga collegandoli.

Possiamo Saimaa2considerare questo lago come un ultra-lago. La maggior parte di esso infatti è punteggiato di isole e stretti canali che lo dividono in molte parti, ciascuna con il proprio nome (tra i bacini principali ricordiamo ad esempio Puruvesi , Haukivesi , Yövesi, Suur-Saimaa , Orivesi , Pyhäselkä e Pihlajavesi). Il lago è poi collegato al Golfo di Finlandia per mezzo del Canale di Saimaa, e con altri canali e piccoli laghi forma una rete di corsi d’acqua navigabili. Oltre che dai turisti, questi corsi d’acqua sono utilizzati per il trasporto del legno, di minerali, metalli, cellulosa e altre merci. In questo lago vivono anche due specie a rischio estinzione: la foca di Saimaa e il salmone locale, specie a se stanti diverse da quelle più comuni. Soprattutto la Foca dagli anelli di Saimaa è a rischio, ad oggi ne esistono soltanto 310 esemplari, discendenti dell’antica Foca dagli Anelli, separatasi dalle altre come specie durante la glaciazione.

Se volete provare Saimaa1l’emozione della pesca in Finlandia (escludendo ovviamente le specie a rischio di cui detto poc’anzi!), il Centro per la pesca Lohimaa nei pressi del lago è ad esempio rinomato tra gli amatori e i professionisti,  e vale la pena fare un’escursione alla dorsale morenica di Punkaharju che sorge proprio al centro della zona lacustre del Saimaa e che permette di intraprendere nella propria vacanza moltissime attività a tu per tu con la magica e pura natura finlandese!
Fantastiche le possibilità a disposizione: tanto trekking, ma non mancano canoa e voga, a cui aggiungere le suggestive escursioni a cavallo, la pesca e le passeggiate da fare in bicicletta, nonché il più classico sci invernale.

Ma ciò che è più in voga nel lago Saimaa è senza dubbio il kayak, effettuato anche da principianti, tra meravigliosi percorsi. Immergersi nello sfolgorio delle acque che proviene dai migliaia di laghi e che si può ammirare dalle altrettanto numerose isole del Saimaa è un’emozione indimenticabile! Il kayak può essere praticato nel Parco Nazionale di Linnansaari, che comprende parte del lago Saimaa. Sarete affiancati fin dall’inizio da esperte guide che vi aiuteranno ad apprendere le tecniche di base e potrete scegliere voi stessi la distanza da coprire, più o meno lunga a seconda della propria esperienza.

Immagini: Wikimedia Commons

1 commento »

  1. Che belloooooooooooooooooooooo!!!! lo adoroooo!!!!! io vorrei venire li!!!!! 🙂

    Comment by chiara — 1 marzo 2014 @ 14:56

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment